Monthly Archives: Novembre 2015

Arrivano le feste… cedere ad un po’ d’ozio o continuare ad allenarsi?

Si avvicinano le feste e, come ci giriamo, le Kilocalorie ci avvolgono la mente, tra sogni proibiti e necessita’ di un rito tanto atteso. La bilancia viene allontanata dai nostri sguardi, come se fosse un peccato o un’arma pericolosa contro noi stessi. Lo stress della vita quotidiana ci assale, piacere è piacere, mangiare fa star bene quanto muoversi per la nostra mente: endorfine e dopamina si stimolano non solo muovendosi come consciamente facciamo noi Ciclisti.

read more

Targa e bollo per le biciclette? Noi diciamo no!

Targa e bollo per le biciclette? La malsana idea è venuta a Marco Filippi, senatore (poveri noi) del Partito Democratico. I milioni di ciclisti di tutta Italia, compreso chi vi scrive, hanno appreso la notizia fra l’incredulità e una comprensibile incazzatura. L’obiettivo vero, in realtà, sarebbe…

Sicurezza in bici: ecco cosa bisogna evitare… VIDEO

Quante volte sono gli automobilisti a sbagliare e quante i ciclisti? Non importa di chi sia la colpa, quello che è certo è che il ciclista ci rimette sempre. Ecco alcuni incidenti davvero evitabili se fatta più attenzione alla strada, ai ciclisti e alle regole del traffico, monito assoluto per tutti a non commettere gli stessi errori.

Giro 2016, sicuri Nibali e Valverde. Pozzovivo va al Tour

E’ vero che manca ancora tanto tempo, ma è in autunno che vanno prese le decisioni e pianificati impegni e obiettivi per il 2016. Il grande giochino che ci accompagna anno dopo anno è chi fra i big sceglierà il Tour de France e chi invece verrà al Giro ad incendiare l’entusiasmo della nostra gente. La partita, ovviamente, è persa in partenza. Non c’è da stupirsi e nemmeno da arrabbiarsi. E’ un dato di fatto.

La RAAM, una gara unica… da vero ultracycling!

La RAAM è la gara di ultracycling più dura e lunga al mondo. Con i suoi 5000km attraversa 12 stati Usa (California, Arizona, Utah, Colorado, Kansas, Missouri, Illinois, Indiana, Ohio, West Virginia, Pennsylvania e Maryland), partendo dalla costa del Pacifico ad Oceanside e terminando sull’Atlantico ad Annapolis. Con circa 35.000mt di dislivello ha un tempo limite di appena 12 giorni e, infatti, solo il 50 per cento dei partecipanti riesce a concludere l’impresa.

Ripensando a Gran Canaria… Che avventura!

Il tempo fugge veloce: è così da sempre e così sarà per sempre, tranne quando devi affrontare in bici, una lunga e dura salita. Qui si nota immediatamente il chiaro e netto rallentamento dello scorrere del tempo; i minuti diventano come lunghe, interminabili ore, che non passano mai.