Il ceco Pavel Novak ha vinto a Montalcino la seconda edizione di Eroica Juniorescoppa Andrea Meneghelli per juniores. La corsa, trasmessa in diretta su BIKE Channel, ha visto al via 31 squadre per 148 corridori, tra cui la nazionale di Slovenia e la Cycling Vlaarderen Team dal Belgio.

Novak è andato in fuga solitaria durante il quarto ed ultimo tratto di strada bianca, quando all’arrivo mancavano 13 chilometri all’arrivo. Al suo inseguimento si sono posti in sei che poi si sono selezionati lungo l’ultima salita a Montalcino.
All’arrivo Novak ha preceduto Luca Paletti (Team Ciclistico Paletti), attardato di 50 secondi, e Pietro Mattio (Vigor – Cycling Team), giunto terzo a 1’27” dal vincitore.

Pavel Novak, corridore della Repubblica Ceca, è al terzo successo stagionale. Prima di Eroica Juniores, Novak ha vinto a Cremona e Busto Arsizio: “Sono felicissimo del successo a Eroica Juniores – ha dichiarato il vincitore dopo l’arrivo – Ci tenevo moltissimo a vincere qui a Montalcino”: Felicissimi anche Paletti e Mattio, entrambi già protagonisti lo scorso anno. Nell’albo d’oro Novak succede a Martin Svrcek, vincitore lo scorso anno.


La corsa è stata caratterizzata da una fuga iniziata dopo soli 20 chilometri dalla partenza avvenuta alle ore 14.00 dalla fortezza Medicea a Siena. Ad andare in fuga sono stati in cinque: Matteo Pepi (Team Fortebracio), Lorenzo Montanari ( Sidermec), Andrea De Marchi (Sandrigo Bike), Kay De Bruyckere (Cycling Vlaanderen Team), Gabriele Casalini (Aspiratori Otelli). I cinque, poi rimasti in quattro perdendo Pepi, hanno raggiunto un vantaggio massimo di 1’50”. I fuggitivi sono stati raggiunti dal gruppo poco dopo il passaggio per Montalcino, quando all’arrivo mancavano 48 chilometri.


Il quarto tratto di strada bianca ha selezionato il gruppo dei migliori. In fuga è andato Pavel Novak della Ciclistica Trevigliese al cui inseguimento si è posto prima Adam Seeman (CPS Professional Team) e poi altri cinque corridori.
 
“Questi due giorni, ieri Giovanissimi e oggi gli Juniores, sono stati una vera e propria festa della gioventù – ha commentato Giancarlo Brocci, ideatore de L’Eroica – Vederne così tanti e tutti entusiasti è la dimostrazione che i ragazzi sentono molto il richiamo di Eroica, caratterizzata da valori arrivati anche tra i professionisti più giovani. Questo tipo di ciclismo è perfettamente in linea con i valori di Eroica, valori che ritroviamo in questi giorni anche al Giro. Sono emozioni che arrivano alla gente e che affascinano le nuove generazioni. Eroica ha sempre più appeal fra i giovani”.
 
Ordine d’arrivo
1. Pavel Novak (Ciclistica Trevigliese) km 106 in 3h02’08 media km/h 34,919;

2. Luca Paletti (Team Ciclistico Paletti) a 50”;

3. Pietro Mattio (Vigor – Cycling Team) a 1’27”;

4. Adam Seeman (CPS Professinal Team) a 1’38”;

5. Federico Savino (Team Work Service) a 2’;

6. Gabriele Casalini (Aspiratori Otelli);

7. Kay De Bruyckere (Cycling Vlaanderen);

8. Aljaz Turk (Slovenia) a 2’10”;

9. Leonardo Rossi (Assali Stefen Makro) a 2’29”;

10. Raccagni Noviero Andrea (Team Work Service) a 3’30”

All’arrivo sono stati classificati 46 corridori.

Albo d’oro
2022 Pavel Novak (Ciclistica Trevigliese)
2021 Martin Svrcek (Team Franco Ballerini)