Bianchi ha inaugurato martedì il nuovo impianto produttivo all’interno della rinnovata sede di Treviglio, alla presenza del presidente e proprietario Salvatore Grimaldi. È cominciata una nuova fase della gloriosa storia di Bianchi. È stata infatti inaugurata la nuova fabbrica, frutto dell’intervento di rigenerazione urbana dello stabile di Via delle Battaglie a Treviglio, che da oltre 50 anni ospita la sede di Bianchi, condotto in sinergia con il Comune di Treviglio e progettata dallo studio Domus, costruita da Baraclit col materiale elettrico e meccanico di Antonelli Impianti.

A fare gli onori di casa è stato il 79enne cavalier Grimaldi che, dopo aver ringraziato dal primo all’ultimo tutti i lavoratori dell’azienda e i numerosi partner, ha ricordato quel 1997 in cui acquisì la Bianchi: “Dicevano che un grande marchio italiano era finito in mano straniera, poi hanno capito che ero un vero italiano nonostante la mia vita svedese e hanno iniziato a parlare di una Bianchi salvata da me. Sono orgoglioso di questa nuova fabbrica che rappresenta al meglio lo spirito innovativo di Bianchi. Nonostante le sfide che sta affrontando l’industria della bicicletta, oggi inauguriamo uno degli stabilimenti produttivi più avanzati al mondo, che rappresenta anche un simbolo di resilienza. Abbiamo investito non solo su una fabbrica, ma nella nostra nuova casa: un segnale dell’enorme fiducia che abbiamo nelle nostre persone, nel brand e nei nostri prodotti. Il futuro di Bianchi comincia daIl qui”.

Il brindisi con Salvatore Grimaldi

Grimaldi prosegue: “Ho avuto il privilegio di lavorare con Marco Gentili (nuovo Ceo di Bianchi che a fine 2023 ha sostituito Fabrizio Scalzotto, ndr) per alcuni anni ed è stato un consulente molto apprezzato da Grimaldi Industry AB. Marco ha fatto un ottimo lavoro per me in Cina, conosce bene il Paese e parla fluentemente il mandarino. È in Bianchi dal 20 dicembre 2023 ed è pienamente coinvolto nei processi decisionali dell’azienda, che già conosce molto bene. Ora è stato nominato Ceo di Bianchi e sono certo farà un ottimo lavoro, contribuendo a sviluppare ulteriormente l’azienda”.

“Sono orgoglioso di entrare a far parte della famiglia Bianchi in questa fase così significativa, quella in cui nasce una Bianchi 5.0, ha raccontato il nuovo Ceo di Bianchi, Marco Gentili. Sarà un privilegio guidare questa azienda verso il futuro. La nuova fabbrica rappresenta non solo un simbolo di ispirazione e innovazione, ma ci consentirà di competere ai massimi livelli di mercato grazie all’efficientamento dei processi. Abbiamo obiettivi ambiziosi e questo nuovo stabilimento ci aiuterà a raggiungerli”. La nuova fabbrica, completata in 24 mesi posiziona Bianchi tra le primissime aziende in Italia allineate agli standard di Industria 5.0, grazie all’impiego di soluzioni sostenibili, innovative e all’avanguardia che mettono la persona al centro. Sui 30mila metri quadrati di superficie totale dello stabilimento, quasi 18mila sono destinati alla produzione. Da qui, passando di reparto in reparto attraverso due chilometri di rotaia, in una linea produttiva totalmente digitalizzata, escono ogni giorno lavorativo dalle 200 alle 500 bici. 

Nicolas Roche con Grimaldi

Cosa significa 5.0? La nuova fabbrica ha anche un’anima green, grazie ad un impianto fotovoltaico da 500 Kw che garantisce autonomia energetica durante il periodo estivo. La temperatura interna è costantemente intorno a 23°, grazie soprattutto agli 80 km di tubi sotto il pavimento, e tutte le funzioni di gestione dell’impianto sono controllate automaticamente. Il progetto ha messo al centro il benessere dei collaboratori, con una rivisitazione ergonomica delle postazioni di lavoro, uno studio delle fasi di lavoro con l’ausilio di tecnologie avanzate e la creazione di un’Academy interna per la formazione continua del personale. Inoltre, all’interno della rinnovata sede trova spazio anche il nuovo showroom espositivo di Bianchi con la presenza dei modelli storici più rappresentativi, tra cui l’ammiraglia Bianchi Campagnolo.  Salvatore Grimaldi ha tagliato il nastro del suo nuovo impianto produttivo alla presenza, tra gli altri, del Global Ambassador di Bianchi Nicholas Roche, il presidente della Federciclismo Cordiano Dagnoni, dell’amministratore delegato di Rcs Sport Paolo Bellino e Matteo Mursia, Chief Revenue Officer di Rcs Sport.

(nella foto in alto la nuova fabbrica della Bianchi a Treviglio)

lascia un commento