Si chiama David Walls, ha 27 anni ed è scozzese. Ama sport, avventure e geotermia, che è l’oggetto dei suoi studi e del suo lavoro. Partito il 16 luglio da Glasgow, davanti alla sede dell’Università di Strathclydein, dove è dottorando, in sella alla sua bicicletta, Walls si è avventurato per una pedalata lungo la rotta, o meglio la ‘faglia’, europea del vapore. Dopo più di 2mila chilometri con tappe in Olanda, Germania, Francia e Svizzera presso aziende del settore ed enti di ricerca e atenei specializzati, Walls è approdato ad agosto a Larderello (Pi), dove ha potuto visitare i luoghi della geotermia toscana, con la centrale di Valle Secolo, la più grande d’Europa con i suoi 120 MW di potenza. Qui il geologo geotermico specializzato in ricerca sulle acque geotermiche di miniera è stato accompagnato dai rappresentanti Enel Green Power per la visita geologica, alla sala controllo e all’edificio turbina-alternatore, comprensiva di aspetti storici e con attenzione alle attività di comunicazione e al cicloturismo sostenibile. Ha pedalato tra centrali e soffioni, poli museali e pozzi, industria e natura, prima di ripartire alla volta dell’Amiata per visitare la centrale geotermica Bagnore 4. Al termine partenza per Civitavecchia per raggiungere via nave Barcellona, da dove poi è ripartito per Oviedo, Santander e imbarcarsi alla volta della Cornovaglia, per visitare il primo pozzo geotermico del Regno Unito, prima di rientrare a Glasgow intorno alla metà di agosto.

lascia un commento