Trackting prensenta l’antifurto Gps con assicurazione intelligente. Un prodotto che punta sulla semplicità, realizzato grazie alla partnership con la società insurtech e broker digitale Neosurance. Dall’app della società specializzata in antifurti Gps con IoT per le due ruote, con il nuovo servizio Premium, sarà infatti possibile attivare una polizza furto in pochi minuti e in totale sicurezza, spiega un comunicato.

La novità, che sarà sul mercato dai primi mesi del 2024, è stata presentata a Milano nella cornice di Webidoo Store, una vetrina per brand tecnologici, dalla mobilità al lifestyle: all’interno dello spazio, una Gram di THOK E-bikes è stata dotata dell’antifurto Trackting BIKE T9, modello progettato appositamente per mountain bike, dotato di sistema di fissaggio “patent pending” e candidato al Red Dot Design Award.

La polizza, ricorda Trackting, protegge la bici dal furto anche in strada e non solo al chiuso (casa/garage).

Ma come funziona l’app? Dopo essersi registrato sull’app e aver accoppiato il proprio tracker tramite il qr code personale, l’utente potrà scegliere fra tre diverse tipologie di piano in abbonamento: Standard, ovvero il servizio antifurto Gps con telefonata di allarme e monitoraggio in caso di furto; Pro, che prevede in aggiunta il monitoraggio continuo e lo storico percorsi, pensato in particolare per i professionisti, come i gestori di flotte; e il nuovo piano Premium, che offre un ulteriore servizio a valore aggiunto, ovvero la polizza furto e RC sulle bici nuove.

Selezionando il piano Premium di Trackting BIKE, si verrà condotti in pochi e semplici passaggi ad attivare la propria polizza: una volta inseriti i dati identificativi della bici, sarà sufficiente indicare il valore che si intende assicurare e, sulla base di questo, verrà calcolato in automatico il premio. L’attivazione avviene in meno di cinque minuti, completando il proprio profilo anagrafico e il pagamento in-app. In caso di furto o di danni a terzi, grazie alla garanzia di Responsabilità Civile inclusa nel piano Premium, sarà poi possibile denunciare il sinistro con un click direttamente dall’app.

“I dati sui furti confermano che la partita si gioca sul tempo di reazione, ed è per questo che è nata Trackting”, commenta il ceo Claudio Carnevali. “Aiutiamo l’utente non solo a sentirsi più tranquillo ogni giorno, ma soprattutto a reagire immediatamente al tentativo di furto. A ciò si aggiunge la volontà di erogare sempre più servizi a valore aggiunto dalla nostra app, come la possibilità di attivare con un clic una polizza furto: una rivoluzione nel settore”.

“La soluzione di connected insurance disegnata per Trackting ci permette di arricchire e migliorare l’esperienza di chi possiede una bici, unendo prevenzione e protezione”, prosegue Pietro Menghi, ceo di Neosurance. “Integrando la nostra tecnologia con quella dei dispositivi IoT connessi ai veicoli, per la prima volta portiamo sul mercato una protezione che mette al centro l’utente nella semplicità di attivazione, tracciamento e indennizzo e che potrà avere un impatto reale nell’incentivare l’uso della bicicletta e la mobilità sostenibile”.

lascia un commento