Forse non tutti lo sanno, ma fra la metà del Trecento e la metà del Cinquecento il Ducato di Milano comprendeva anche Bellinzona e l’attuale Canton Ticino. Poi Italia e Svizzera, nel tempo, hanno fissato altri confini. Ma un legame, in qualche modo, è rimasto. E il progetto dei Castelli del Ducato (www.castellidelducato.eu) ha voluto far riemergere proprio queste interconnessioni. Artistiche, culturali, turistiche, ma anche gastronomiche e sportive.
 
Il lavoro, finanziato dall’Unione Europea e con i comuni di Somma Lombardo e Bellinzona come capofila per quanto riguarda parte italiana e parte svizzera, ha puntato sulla creazione di un percorso che unisse il Castello Sforzesco di Milano coi Castelli di Bellinzona, valorizzando fortificazioni, architetture e centri urbani fondati o ampliati sotto il dominio dei Visconti e degli Sforza. Questa dimensione trasnfrontaliera e interdisciplinare consente e consentirà alle migliaia di cicloturisti di addentrarsi perfettamente nello spirito che vuole essere comunicato. Con ben 26 percorsi a disposizione (tutti fra i 10 e i 60km) ognuno potrà tracciare l’itinerario preferito, spaziando tra le province di Pavia, Como, Lecco, Varese, Verbania, Monza, Novara e Milano. Oltre a tutti i supporti fisici (guide, cartine e libri) Castelli del Ducato ha realizzato anche una comodissima App per telefonini (già in 4 lingue) che potrà aiutare il cicloturista ad avere sempre informazioni aggiornate e in tempo reale, oltre ad avere mappe e itinerari a portata di palmo di mano.
[1;100]
 
In Italia, nel 2012, è stato stimato un movimento di circa un milione e mezzo di presenze cicloturistiche sul territorio. Numero significativo e che racconta di un fenomento in grande crescita. Attraverso questa proposta, Castelli del Ducato invita a riscoprire luoghi (ad esempio il Castello di Cusago, considerato il fratello minore dello Sforzesco di Milano) a molti ignoti. E la bicicletta, in questo senso, non può che essere il mezzo migliore. Per vivere intensamente storia, arte, natura e un pizzico di sport…

Luca Gregorio