John Tarzan Degenkolb ha vinto la Gand-Wevelgem con grande autorevolezza, bruciando anche il grande favorito Peter Sagan.
 
Ci si aspettava il bis di Peter Sagan, dopo il successo ad Harelbeke, e invece la Gand-Wevelgem è andata a John Degenkolb, che già nel 2012 e 2013 aveva fatto intravedere sprazzi di classe e potenza nelle volate. Il tedesco ha dominato lo sprint finale, avendo la meglio sul francese Arnaud Demare e sul grandissimo favorito, lo slovacco Peter Sagan, vincitore l’anno precedente. Fuori dal podio i due belgi Sep Vanmarcke e Tom Boonen. Per il 25enne tedesco della Giant-Shimano si è trattato del quinto successo stagionale dopo la tripletta al Tour del Mediterraneo e l’acuto in una tappa della Parigi-Nizza.  Nel 2012 Degenkolb aveva colto già tanti successi a fine marzo, con 12 vittore nella sua stagione d’oro.
 
E viene da chiedersi come sarebbe finita a Sanremo domenica scorsa se Degenkolb non avesse forato ai piedi del Poggio. Ieri invece una volata perfetta, lanciata da Sagan ma poi dominata da Degenkolb, che arriva così a 40 vittorie in carriera. Positivo il secondo posto del giovane francese Demare mentre è sembrato un po’ opaco in corsa Fabian Cancellara. Per il quale, però, adesso arrivano le classiche del nord più adatte alle sue caratteristiche.
 
Luca Gregorio

PARTECIPA ALLA NUOVA CHALLENGE DI BIKE

Dal 3 maggio inviaci le foto più belle e significative che ti ritraggano con la tua amata bicicletta.
In regalo riceverai un codice sconto del 15% da utilizzare sul sito ww.ethen.eu

Partecipa