Articolo apparso sul volume 3 di BIKE (allegato a Forbes Italia di gennaio) in edicola fino a marzo 2021.

La Coppa del mondo Uci di mountain bike eliminator in diretta su BIKE dal 2021. Otto gli appuntamenti confermati per un calendario che, come la pandemia da coronavirus ha abituato qualsiasi altra disciplina sportiva a fare, dovrà costantemente adeguarsi all’evolvere del quadro epidemiologico nonché alle disposizioni vigenti nei singoli Paesi.

Si parte in estate con le tappe di Leuven e Oudenaarde in Belgio, rispettivamente l’8 e il 15 di agosto, per poi proseguire in Olanda il 22 agosto a Valkenswaard. Al 12 settembre appuntamento a Wintemberg in Germania e il 17 ci si sposta in Francia, appena fuori Parigi, nel dipartimento Seine-et-Marne. Tre gli appuntamenti confermati ad ottobre a Barcellona (Spagna) il 2, Gibilterra il 10 e in Bahrain il 22. In attesa di conferma la tappa del 29 negli Emirati Arabi Uniti. Tutte le tappe saranno trasmesse live su BIKE e in streaming su Bikechannel.it dove è confluito il dominio di bikeplay.tv.

Organizzata da City Mountainbike, la Coppa del Mondo Uci di Mountain Bike Eliminator ha la caratteristica di portare le gare di mtb in città e l’ambizione di offrire uno spettacolo che vuole raggiungere audience sempre crescenti. Sono 3 milioni per tappa le views degli spettatori che, tra tv e streaming, hanno seguito l’evento nella passata edizione, confida a BIKE Kristof Bruyneel di City Mountainbike.

Spettacolo assicurato grazie agli avvincenti percorsi dall’organizzazione tra ostacoli urbani, naturali e artificiali, nonché al format, che prevede batterie da quattro atleti alla volta, sia per gli uomini sia per le donne, che si sfidano a eliminazione in manche sempre in bilico fino all’arrivo e dove accedono al turno successivo soltanto i primi due a tagliare il traguardo. Tanti i brand partner dell’iniziativa, come GoPro e Continental. Non mancano le stelle come l’olandese Jeroen Van Eck, campione nel 2020, o la nostra Gaia Tormena (nella foto) che ha trionfato tra le donne.