A un mese dall’assemblea elettiva della Federciclismo si è svolto sabato, presso lo Studio legale Giovanardi di Milano, il primo consiglio federale del quadriennio 2021-2024 in occasione del quale sono state assegnate le deleghe ai componenti del consiglio. Come riporta una nota stampa della Fci, al vicepresidente vicario Carmine Acquasanta la delega al settore amministrativo e al vice presidente Norma Gimondi quella alle relazioni esterne. Roberto Amadio presidente della struttura tecnica nazionale strada e pista, Serena Danesi referente della struttura femminile. Sempre a Danesi è stato affidato anche il ruolo di referente della commissione tutela della salute, che si dovrà occupare di aggiornare i protocolli gara emanati a maggio 2020 e tutt’ora in vigore. Ecco l’elenco completo delle deleghe per il quadriennio 2021-2024:

Settore Amatoriale e Cicloturistico Nazionale, Enti di Promozione Sportiva: Gianantonio Crisafulli
Struttura Federale Strada e Pista; Giudici di gara; Controllo Acquisti e Magazzino: Ruggero Cazzaniga
Settore Fuoristrada: Giancarlo Masini
Settore Ciclismo Paralimpico; Squadre Nazionali; Giudici di gara; Commissione impianti: Cordiano Dagnoni
Settore Giovanile: Fabrizio Cazzola
Affari Amministrativi: Carmine Acquasanta
Settore Studi: Fabio Forzini
Atleti: Chiara Teocchi
Settore Relazioni Esterne e Commissione Vigilanza società professionistiche e Lega del Ciclismo Professionistico: Norma Gimondi
Rapporti Comitati Regionali e Direttori di Corsa e Sicurezza: Giovanni Vietri
Settore Femminile, tutte le specialità, e Commissione Tutela della Salute: Serena Danesi

“Credo nel lavoro di squadra”, ha dichiarato il presidente Cordiano Dagnoni, “e sono convinto che questo gruppo abbia le capacità per realizzare importanti cambiamenti”.

In occasione del primo consiglio federale è stato indetto anche un bando per la definizione del nuovo logo federale. Il bando sarà a partecipazione gratuita e aperto a tutti e riporterà le linee guida necessarie alla creazione del nuovo logo istituzionale. “Sarà creata poi una commissione di esperti della comunicazione e conferito un premio”, precisato Dagnoni.

Deliberata anche, su richiesta del CR Sicilia, la possibilità di di poter organizzare per tutta la stagione 2021, gare promiscue per le categorie Juniores/Under 23/Elite e la categoria amatoriale.