Carvico anche quest’anno al via della Maratona dles Dolomites in qualità di gold partner, dedicando alla ‘regina delle granfondo’, in programma il prossimo 4 luglio, diecimila gilet ecosostenibili realizzati con un tessuto speciale in poliestere 100% riciclato proveniente dal recupero delle bottiglie di plastica pet.

Una bottiglia in pet lasciata nell’ambiente, ricorda una nota, impiega oltre 700 anni per iniziare a decomporsi. E attualmente, nel mondo, vengono prodotte 20 milioni di tonnellate di bottiglie. Riciclarle significa agire responsabilmente, dare nuova vita alla plastica e fare un gesto concreto e fondamentale per la salvaguardia del pianeta.

Per confezionare i diecimila gilet destinati ai partecipanti della Maratona dles Dolomites-Enel sono state recuperate più di 100mila bottiglie evitando di emettere nell’atmosfera 6.516 Kg di CO2! Per realizzare il tessuto Carvico con cui sono stati confezionati i gilet è stato utilizzato un innovativo filato (Repetable) in poliestere ottenuto mediante un processo di riciclo post-consumer delle bottiglie di plastica e prodotto da RadiciGroup, realtà italiana nata a Bergamo specializzata nella produzione di poliammidi, tecnopolimeri e soluzioni tessili destinati ad applicazioni in diversi ambiti, tra cui il settore dello sport e della moda. Rispetto al poliestere vergine, Repetable consente di abbattere le emissioni di CO2 (-45%) e ridurre i consumi di acqua (-90%) ed energia (-60%), garantendo al contempo prestazioni tecniche elevate.

“Un piccolo gesto dal grande significato: pedalare indossando il nostro gilet sarà il modo degli atleti della Maratona dles Dolomites–Enel di dimostrare che chi ama lo sport ama e rispetta anche l’ambiente”, dichiara Laura Colnaghi Calissoni, presidente del gruppo Carvico. “Promuovere la responsabilità ambientale significa investire nel presente per vivere il futuro. Da molti anni in Carvico attuiamo politiche ambientali innovative volte alla creazione di una filiera di produzione realmente sostenibile per contribuire al modello di economia circolare. Crediamo molto nella sostenibilità e siamo costantemente alla ricerca di un equilibrio che si rifletta in tutto il nostro processo produttivo per dare vita a tecno-tessuti all’avanguardia realmente rispettosi della natura”.

“Collaboriamo da molto tempo con Carvico”, sottolinea Angelo Radici, presidente di RadiciGroup, “per mettere a disposizione del mercato soluzioni performanti dal punto di vista tecnico e, sempre più, sotto il profilo ambientale. Cerchiamo di fare squadra con partner strategici per ampliare l’offerta di prodotti realizzati con materiali da riciclo, frutto di una filiera a chilometri zero, trasparente e tracciabile, concretizzando i principi della circolarità e della sostenibilità”.