Sulla questione monopattini “dobbiamo investire sulla consapevolezza e sulla formazione” e “bisogna avere regole più chiare e semplici. A cominciare dall’obbligo di un’assicurazione, un casco e una specie di targa per la riconoscibilità di questi mezzi”. Così il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ai microfoni di Tg2000 il telegiornale di Tv2000.

Il sindaco è stato intervistato dalla tv dei vescovi in seguito alla morte di un giovane in monopattino, investito pochi giorni fa da uno scooter a Firenze. “La sicurezza dei cittadini sulla strada viene prima di tutto”, ha detto Nardella, “per questo da Firenze, da oltre un anno, abbiamo lanciato un allarme sull’uso dei monopattini che vengono spesso considerati dei giocattoli quando invece sono dei mezzi di trasporto a tutti gli effetti”.

“Se il governo e il Parlamento”, ha concluso il primo cittadino, “riusciranno entro poche settimane a fare le norme che servono noi saremmo ben contenti, altrimenti a Firenze riproveremo con una nuova ordinanza come abbiamo fatto a dicembre scorso”.