Bilancio positivo per gli Emoving Days a Milano. La due giorni meneghina organizzata da Green Media Lab e Sport Press ha visto il passaggio di migliaia di visitatori curiosi di scoprire le novità sul futuro della mobilità. Nella cornice di CityLife si sono succeduti test di monopattini, ebike e cargo bike di vario genere; momenti musicali e di animazione; dibattiti e tavole rotonde presso l’Emoving Arena.

L’apertura di venerdì 3 settembre è stata impreziosita dagli interventi di Alessandro Armillotta, ceo di AWorld (che con Forbes Italia racconta il podcast Cambia-menti), l’ app ufficiale scelta dalla Nazioni Unite a sostegno della campagna globale ActNow contro il cambiamento climatico, e Luca Daniele, ceo di Telepass Pay (qui la sua intervista a Forbes Italia), tra i main partner dell’evento, che hanno illustrato i loro progetti inerenti a sostenibilità e mobilità.

Nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 settembre, come da programma, il villaggio di Emoving Days è stato animato da numerosi talk e dibattiti che hanno affrontato temi legati alla mobilità elettrica e urbana con l’obiettivo di promuovere attivamente il potenziamento delle infrastrutture cittadine. Hanno preso parola personaggi di spicco quali esponenti scientifici, associazioni, ciclo viaggiatori e numerose startup che contribuiscono quotidianamente attraverso le loro realtà a promuovere un nuovo modo di vivere la città più alternativo e sostenibile anche attraverso la sharing mobility per facilitare gli spostamenti e ridurre l’inquinamento dell’aria. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha raccontato la sua esperienza di appassionato del mondo bike e colto l’occasione per delineare la sua visione di città del futuro (importanza ai quartieri e modello di sviluppo dove tutto è raggiungibili in 15 minuti con mezzi di mobilità leggera). Molti gli ospiti illustri, così come prestigiosi gli espositori e i partner che hanno coinvolto il pubblico in vari test prodotto, experience, uscite guidate e attività interessanti anche per i più giovani e per le famiglie.

Emoving Days ha dimostrato concretamente la sua sensibilità nei confronti dell’ambiente volendo essere evento certificato carbon neutral: tutte le emissioni di CO2 prodotte durante la manifestazione sono state calcolate dal Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano e successivamente compensate attraverso l’acquisto di crediti di carbonio certificati, generati da progetti ad impatto positivo ambientale e sociale.

Emoving days
Emoving days