La rovente estate italiana sembra non finire mai. Dagli Europei di calcio, passando per le glorie olimpiche e non solo, fino agli Europei su strada di Trento. Il sipario è calato sulla rassegna continentale e, numeri alla mano, siamo ancora una volta davanti a tutti con un totale di otto medaglie: quattro ori, tre argenti e un bronzo, davanti a Belgio e Svizzera.

A concludere questo grande Europeo nel migliore dei modi ci ha pensato Sonny Colbrelli, bresciano della Bahrain-Victorious che, grazie a una gamba esagerata è riuscito a resistere a Remco Evenepoel. Il quarto italiano a vincere il titolo europeo dopo Matteo Trentin, Elia Viviani e Giacomo Nizzolo.

L’Italia nel team relay ha vinto l’oro, con Filippo Ganna che, insieme a Matteo Sobrero e Alessandro de Marchi, ha guidato alla perfezione il segmento maschile per poi consegnare il tesoretto alla frazione femminile con Elisa Longo Borghini, Marta Cavalli e Elena Cecchini. Per Ganna poi è arrivato anche l’argento nella prova contro il tempo, alle spalle di Stefan Kung per otto secondi.

Le donne under 23 sono state strepitose. A cronometro Vittoria Guazzini d’oro ed Elena Pirrone di bronzo. Nella prova in linea, il giorno seguente, un altro grande risultato. A salire sul gradino più alto del podio è stata Silvia Zanardi. Una grande Italia anche nella prova in linea maschile dove Filippo Baroncini ha conquistato la medaglia d’argento alle spalle del belga Nys e davanti allo spagnolo Ayuso, vincitore del Giro d’Italia di categoria. Eleonora Ciabocco, infine, tra le Juniores, ha conquistato la medaglia d’argento nella prova in linea.

Queste le parole del ct Cassani dopo l’oro di Sonny Colbrelli: “La è vittoria di tutti, dei ragazzi, di noi tecnici, della federazione, di tutti quelli che hanno lavorato per ottenere questo risultato e devo dire che sono veramente felice. Ci abbiamo sempre creduto, sapevo di avere una grande squadra anche perché questa vittoria non è nata in quest’ultima settimana, ma è nata cinque mesi fa quando con Trentin e Colbrelli abbiamo deciso. Siete d’accordo? Puntiamo su Europei e Mondiali? Mi hanno detto si. E loro si sono fatti trovare pronti. Una vittoria che è nata questa primavera. Sono emozioni indescrivibili e momenti come questi mi danno la possibilità di essere una persona davvero felice. Questo è il lavoro più bello del mondo.”

Colbrelli esulta per il successo agli Europei Trentino 2021 con il ct azzurro Davide Cassani (Foto Bettini)