L’aeroporto di Orio al Serio è stato riconosciuto da Fiab come il primo scalo bike friendly d’Italia. La Federazione Italiana ambiente e bicicletta ha consegnato a Sacbo, la società di gestione dell’aeroporto di Bergamo, la prima certificazione Azienda Bike Friendly (Cfe-Ita – Cycle Friendly Employer – Italia).

Fiab è membro di un consorzio di 16 partner europei, coordinato da Ecf, la Europen Cyclist Federation, che ha ideato e promosso il primo e unico standard europeo volontario per aziende “amiche della bicicletta”. La certificazione si basa su un protocollo articolato in sei aree funzionali di valutazione: informazione, comunicazione, movimentazione dei dipendenti; coordinamento e organizzazione; servizio a sostegno della ciclabilità; dotazioni di strutture per la ciclabilità; gestione dei parcheggi come misura complementare; afflusso dei clienti.

L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio, tra i primi scali nazionali per numeri di passeggeri in transito, forse il più importante di tutto lo Stivale per i cosiddetti voli lowcost, negli ultimi anni è cresciuto molto in termini di infrastrutture e servizi. Tra questi, anche un percorso ciclopedonale che dall’aeroporto si collega alla rete ciclabile del territorio e alle arterie regionali dedicate alle due ruote. Questo è stato uno dei motivi che ha portato Fiab ad assegnare questo primo riconoscimento.

“Favorire la mobilità ciclistica distingue l’impresa sul mercato per l’impegno verso i dipendenti, la comunità in cui opera e l’ambiente. Già avviato in altri stati europei, il progetto sbarca ora in Italia grazie alla nostra Federazione che gestirà operativamente le candidature di quelle realtà che vogliono intraprendere il percorso di certificazione ‘azienda bike friendly’”, le parole di Valeria Lorenzelli, consigliera nazionale Fiab e responsabile area mobilità quotidiana.

“Il percorso ciclabile che si collega all’aeroporto ci permette di espandere il concetto di multimodalità introdotto in una visione allargata della fruibilità e accessibilità dello scalo. Siamo orgogliosi del riconoscimento che la Federazione Europea dei Ciclisti assegna a Sacbo, che intende favorire la mobilità in bicicletta come mezzo di turismo, per il tempo libero e il lavoro”, ha aggiunto alla cerimonia di premiazione il presidente di Sacbo, Giovanni Sanga.