Cresce ancora il mercato delle biciclette a pedalata assistita in Italia. Lo annuncia Confindustria Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo e accessori) che in un report dedicato alla mobilità elettrica anticipa alcuni dati di vendita relativi al 2021: secondo le prime stime i risultati dell’anno che si appena concluso sarebbero in linea con quelli dell’anno precedente, cioè del 2020, che era stato un periodo di record per il settore con oltre 280mila pezzi venduti e un aumento sul 2019 del 44%.

I dati ufficiali saranno diffusi solo in primavera. Ma le rivelazioni di Ancma confermano che le e-bike sono il presente del settore bike e continuano a rappresentarne anche il futuro: perché hanno un altissimo appeal nei confronti degli appassionati di bicicletta ma soprattutto perché stanno riuscendo (complici anche gli incentivi messi a disposizione dal Governo nell’ultimo biennio) ad attirare anche nuovi segmenti di mercato, facendo scoprire o riscoprire il piacere delle due ruote come strumento quotidiano di mobilità, oppure come veicolo sportivo o per il turismo.

A proposito di ‘due ruote elettriche’: il 2021 ha confermato anche il successo di motocicli e quadricicli a trazione elettrica (+32,6% sul 2020). In particolare dai dati Ancma ne emerge uno impressionante: si tratta dell’aumento delle vendite record (+448,8%) di quadricicli elettrici e a emissioni zero. Secondo l’associazione, il fattore più importante di analisi è che buona fetta delle vendite riguarda i privati, segno che questo settore si sta facendo realmente spazio tra le abitudini dei consumatori.

(Foto: Shutterstock)