La Federciclismo allarga la sua rete ed entra a far parte della community di Spotify con un canale dedicato. Pensato come strumento per esplorare gusti e interessi musicali dei campioni italiani e condividere contenuti originali ed esclusivi sotto forma di podcast, ospiterà anche episodi in cui verranno ricostruite cronache, intervistati i protagonisti e raccontate le imprese dei nostri azzurri.

Punto di riferimento per tutti gli appassionati di musica, dalle ultime hit di tendenza fino a canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana e mondiale, Spotify è un servizio musicale digitale che consente di ascoltare in streaming milioni di brani e file audio su diversi dispositivi. Spotify, ricorda inoltre una nota della Federciclismo, è una piattaforma in continuo aggiornamento che permette non solo di ascoltare musica gratuitamente, ma anche creare playlist personalizzate.

Su Spotify la Federazione ciclistica italiana partirà dalle canzoni preferite degli azzurri, quelle che sanno colmare e quelle che sanno calmare, quelle che danno la carica poco prima di una gara, quelle che consolano dopo una sconfitta, quelle su cui ballano dopo una vittoria. Le prime due sono già online: 10 titoli scelti da Elia Viviani e 10 da Vittora Guazzini. Romanticismo e ritmo per il campione del mondo su pista, carica e adrenalina per la campionessa europea a cronometro.

Dalle playlist musicali, di contorno rispetto ai temi generalmente trattati dalla comunicazione federale, si passerà quindi ai podcast, attraverso i quali la Federazione divulgherà contenuti audio originali e di approfondimento. Diverse sono le tematiche che verranno sviluppate: interviste esclusive, dichiarazioni a margine di un evento, vita e storie di atleti, formazione e tanto altro.

Courtesy: Ufficio stampa Federciclismo