L’operatore della micromobilità Dott ha esteso il round di finanziamento di Serie B con ulteriori 60 milioni di euro. Tale operazione, spiega un comunicato, porta il capitale totale raccolto a oltre 130 milioni, in un mix di equity e asset backed debt, che includono anche i 70 milioni di euro annunciati la scorsa primavera.

L’aumento di capitale è stato condotto congiuntamente dal nuovo investitore Abrdn e dal già azionista Sofina. Al round hanno partecipato anche altri attuali azionisti, tra cui Eqt Ventures e Prosus Ventures.
Dott, che dall’ottobre 2018 ha continuato ad ampliare le attività arrivando a coprire 36 città in 9 Paesi di tutta Europa, a chiusura del 2021 ha raggiunto il traguardo delle 10 città operative in Italia con un ampio parco veicolare attivo. A fine anno sono state aggiunte 10mila e-bike nella flotta europea che già comprendeva oltre 40mila monopattini.

A contraddistinguere l’approccio di Dott verso la micromobilità, ricorda la nota, è il modello che utilizza operazioni interamente in-house, al fine di avere maggiore controllo sull’efficienza della logistica e sulla manutenzione dei veicoli, per garantire un servizio sicuro e affidabile. Operando a stretto contatto con le città per offrire un servizio che si adegui alle esigenze di ogni singola realtà.