A due mesi esatti dalla partenza di Cagliari in programma per il prossimo 30 giugno inizia a prendere forma la startlist del prossimo Giro Donne, manifestazione per la quale nei giorni scorsi, in chiave Italia, sono state confermate tre presenze di assoluto rilievo.

Al via della 33ª edizione della Corsa Rosa riservata alle donne, organizzata da Pmg Sport/Starlight e reinserita da quest’anno nel circuito Uci Women’s World Tour (con montepremi quintuplicato) ci saranno infatti le tre atlete italiane che maggiormente hanno caratterizzato coi loro successi le ultime classiche di primavera.

Sia Elisa Balsamo, vincitrice a marzo del Trofeo Alfredo Binda, della Brugge-De Panne e della Gand-Wevelgem, sia Marta Cavalli (prima classificata alla Freccia Vallone e all’Amstel Gold Race) sia Elisa Longo Borghini (medaglia di bronzo nella prova in linea alle Olimpiadi di Tokyo e regina della Parigi-Roubaix) saranno della partita lungo le strade del Giro Donne 2022, una corsa che, passando per Sardegna, Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto, dopo 10 tappe e oltre 900 chilometri si concluderà il 10 luglio a Padova.

Se per la campionessa del mondo in carica si tratterà del debutto assoluto, le portacolori di Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope e Trek-Segafredo invece riabbracceranno il Giro Donne rispettivamente per l’undicesima e quarta volta in carriera e nell’edizione 2022 proveranno a confermare, se non addirittura a migliorare, i risultati ottenuti lo scorso anno quando la cremonese chiuse sesta in classifica generale (migliore delle italiane) e la verbanese terminò in quattordicesima posizione.

Balsamo, Borghini e Cavalli, però, sono tre delle 144 atlete delle migliori 24 squadre al mondo, fra cui 13 Uci Women’s world team, al via del prossimo Giro Donne, sportive che provengono, oltre che dall’Italia, da Australia, Colombia, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Norvegia, Olanda, Spagna, Stati Uniti e Svizzera; come Annemiek van Vleuten, Lucinda Brand, Lotte Kopecky, Chantal van den Broek-Blaak, Marianne Vos, Katarzyna Niewiadoma e Amanda Spratt, solo per fare alcuni nomi. E ancora Soraya Paladin, Rachele Barbieri, Chiara Consonni, Maria Giulia Confalonieri, Arianna Fidanza e Silivia Persico, tra le italiane.

(Foto: Shutterstock)