Annemiek Van Vleuten (Movistar Team Women) ha vinto il suo terzo Giro donne, dopo il 2018 e 2019. Oltre alla maglia rosa (dedicata all’Unhcr, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati) la trentanovenne olandese ha conquistato anche la maglia Ciclamino-Fastweb. 

“La mia terza vittoria al Giro quest’anno ha un gusto differente perché sono in un nuovo team, la Movistar”, ha commentato Van Vleuten. “È bello tornare in maglia rosa dopo aver abbandonato il Giro nel 2020 per la rottura di un polso. Il rosa non è il mio colore preferito ma lo è nel Giro e in Italia, è la maglia più importante, è bello sentirlo nominare dalle persone! È bello portare a casa la maglia rosa”.

Marta Cavalli (Fdj Nouvelle-Aquitaine Futuroscope) seconda nella generale a 1’52”, ha fatto vedere margini di miglioramento e dimostrato di poter anche attaccare Van Vleuten. Terzo posto per Mavi Garcia (Uae Team Adq) a 6’10” dalla migliore. Bene anche Silvia Persico ed Erica Magnaldi, settima e ottava nella generale, oltre alle giovani Gaia Realini e a Rachele Barbieri. 

La maglia verde (Discovery+) è andata a Kristen Faulkner (BikeExchange – Jayco), la maglia bianca (Eurosport) a Niamh Fisher-Black (Sd Worx) e la maglia azzurra (Il Messaggero) a Marta Cavalli.