Al Tour of the Alps si brinda con i vini “verticali” della Val di Cembra. Per la seconda edizione consecutiva, infatti, il Tota (in programma dal 15 al 19 aprile fra Trentino, Alto Adige e Tirolo) ha scelto di festeggiare le vittorie di tappa con una pregiata selezione enologica Made in Trentino. Cinque le cantine: Cantina Zanotelli, Cembra Cantina di Montagna, Cantina Micheli, Villa Corniole e Corvée.

Official wine partner del Tour of the Alps anche per l’edizione 2024, rciorda un comunicato, la Val di Cembra è una valle in cui la storia viticola del Trentino affonda le sue radici. Un luogo unico nel suo genere, fatto di aree boschive secolari e di vigneti posti su graziosi terrazzamenti verticali baciati dal sole e che affondano le loro radici su un terreno porfirico. Non è un caso che nel 2023, la Val di Cembra abbia organizzato assieme alla Val di Fiemme il “Dolo-Vini-Miti”, il festival dei “vini verticali” e dell’agricoltura in alta quota.

Di pregio sono le bottiglie prodotte in questa valle: si va dal Müller Thurgau allo lo Chardonnay, base per il TrentoDOC, ma anche il Gewürztraminer, il Riesling, il Pinot Bianco e il Pinot Grigio. Tra le etichette di eccellenza dei vini rossi di montagna compaiono eleganti Pinot Neri, intensi Lagrein e Schiava, in passato la varietà più coltivata sul territorio.

“Quella cembrana è il classico esempio di viticoltura ‘eroica’, praticata ad altitudini molto significative. Un tratto distintivo che ci unisce al ciclismo, sport di squadra e di fatica con la montagna nel dna, e all’evento principe del nostro territorio, il Tour of the Alps”, ha spiegato Vera Rossi, presidente dell’Associazione turistica Val di Cembra. “Il lavoro di squadra è una componente fondamentale per il successo sia nel ciclismo che nella gestione della viticoltura eroica in valle, sulla terra lavorando su terrazzamenti con pendenze fino all’80% e nel passaggio dalla vite alla bottiglia. Per questo siamo orgogliosi di questa partnership e di accompagnare i campioni del ciclismo nel momento in cui la fatica diventa gioia”.

Nella foto Tao Geoghegan Hart brinda sul podio del Tour of the Alps coi vini della Val di Cembra (Credits: Daniele Molineris)

lascia un commento