Dal 22 al 24 marzo il quartiere di CityLife ha accolto la quarta edizione degli Emoving Days, evento di riferimento per il mondo dell’e-mobility patrocinato dal Comune di Milano e sponsorizzato da Atlante, azienda impegnata nella costruzione della rete di ricarica rapida più ampia del Sud Europa, l’appuntamento testimonia l’importanza attribuita dalla città alle iniziative che promuovono la responsabilità ambientale e l’innovazione tecnologica. Decine di migliaia di persone sono accorse a CityLife per osservare e testare mezzi a due e quattro ruote presenti nel villaggio espositivo, all’interno di uno dei quartieri più suggestivi del capoluogo lombardo.

Venerdì dedicato al b2b
Anche quest’anno, riferisce un comunicato, l’Emoving Business Day (Embd) di venerdì 22 marzo, supportato da Bosch, ha aperto la tre giorni dedicata alla mobilità sostenibile, scandita da una serie di workshop presso il cinema Anteo all’interno del CityLife Shopping District. Di fronte a una platea di oltre 200 persone accreditate tra retailer, aziende, media e altre figure professionali, sono stati affrontati temi strategici per il settore.

Antipasto della giornata è stata la conferenza stampa di presentazione dei dati di mercato 2023 del settore bici a cura di Ancma, che ha messo in luce un quadro meno positivo per il pedale italiano rispetto all’ultimo biennio, con 1.090.000 bici muscolari vendute (-24% rispetto al 2022) e 273.000 eBike (-19%). Pur lanciando segnali incoraggianti e presentando la bella iniziativa della campagna di comunicazione “Ora Pedala”.

Nel corso del pomeriggio il programma ha poi spaziato sulla mobilità elettrica in tutte le sue sfaccettature con workshop dedicati a transizione elettrica, bici elettrica (e non solo) dentro e fuori le città, auto e moto: stato dell’arte e prospettive in Italia ed Europa.

Dalle due alle quattro ruote
Come per le scorse edizioni, per le giornate di sabato e domenica, all’interno del parco di CityLife è stato allestito un ricco village con la presenza di circa 40 aziende, che hanno attirato l’attenzione del pubblico, dando la possibilità di scoprire e provare ogni genere di mezzo elettrico.

Anche quest’anno è stato possibile provare autonomamente eBike ed eCargo sui tre percorsi caricati sull’app komoot, route partner della manifestazione. Per la prima volta, inoltre, l’offerta è stata ampliata anche alle auto, scelta molto apprezzata e che ha contribuito a rendere ancora più entusiasmante il bilancio finale da parte di organizzatori, aziende presenti e visitatori, accorsi numerosi nell’iconico quartiere di CityLife.

Un weekend di divertimento per tutti
A partire da sabato, Atlante si è distinta per un’iniziativa capace di catturare l’attenzione e intrattenere il pubblico presente. Sfruttando i watt generati da tre bici, su cui a turno si sono alternati tanti curiosi, era possibile attivare lo spremiagrumi collegato a esse e produrre una rigenerante spremuta d’arancia. Un gioco semplice e coinvolgente, con cui l’azienda ha saputo attrarre grandi e bambini, che sono diventati degli #Atlanters per pochi minuti.

Sabato mattina è stata svelata in anteprima la nuova bici Lombardo Aqua Maris, che sarà utilizzata a maggio in occasione del Giro-E 2024, e a seguire c’è stato l’intervento dell’ex ciclista professionista Andrea Tafi (oggi capitano del Giro-E).

Molto apprezzate sono state anche le clinic di Lorenzo Oldrati (Italian Bike Service), azienda che da anni forma e certifica meccanici a livello internazionale attraverso i più diffusi standard dell’industria del ciclo. Domenica pomeriggio spazio invece all’Atala Ride, un tour guidato in sella alle eBike del brand italiano per scoprire le bellezze di Milano con passaggio all’Arco della Pace, Parco Sempione e Castello Sforzesco.

Evento carbon neutral
Gli Emoving Days anche quest’anno hanno rinnovato il proprio impegno ambientale confermando la volontà di essere carbon neutral: non solo limitando il più possibile la produzione di rifiuti e promuovendo l’uso responsabile dell’acqua, ma anche analizzando con cura l’impatto indiretto della manifestazione.

Le emissioni di CO2 prodotte verranno compensate con l’acquisto di crediti di carbonio certificati, generati da progetti a impatto positivo ambientale e sociale. Questo sarà reso possibile grazie alla collaborazione con ClimatePartner, già al fianco di Emoving Days 2023, realtà che cerca di aiutare le aziende a raggiungere degli obiettivi di responsabilità ambientale.

(Foto: Polaris Production)

lascia un commento