Un impatto da quasi 40 milioni di euro ogni anno. È il calcolo che è stato fatto sull’indotto della Maratona dles Dolomites in vista della prossima edizione in programma il 7 luglio. La stima dell’impatto economico diretto della Maratona sul territorio è di quasi 23 milioni di euro. Frutto della domanda sviluppata nella zona da una popolazione di 7.772 partecipanti all’evento sportivo nel 2023, escludendo gli investimenti per l’organizzazione dell’evento. Ma in realtà le cifre sono ancora superiori prendendo in considerazione i moltiplicatori economici derivanti dalle tavole input-output relative alla Provincia autonoma di Bolzano (strumento abitualmente utilizzato per la contabilità nazionale): con questi indicatori l’impatto complessivo (contributo diretto, indiretto e indotto) si colloca in una forbice compresa tra i 32,1 e i 38,98 milioni. L’Università di Bologna ha effettuato una ricerca di gradimento fra i partecipanti, realizzata dopo la scorsa edizione della Maratona. Su una scala di valori da 1 a 5, la sicurezza e il tracciato sono valutati rispettivamente 4.5 e 4.89, mentre la difficoltà dei percorsi è valutata 4.1. Il fatto che la Maratona si svolga in Alta Badia risulta decisivo (4.39) e i ciclisti-turisti sono molto soddisfatti della destinazione (4.56). Il passaparola è il canale di ‘marketing’ più efficace con il 56%, il sito web raggiunge il 14% e i social l’8%. L’intenzione di tornare a partecipare a un evento come la Maratona è molto elevata: l’87% delle persone ha dichiarato di volere partecipare a nuove edizioni, mentre solo lo 0,34% non ha intenzione di riscriversi a edizioni future.

lascia un commento