È partito il tour sostenibile di Vittorio Brumotti attraverso l’Italia delle eccellenze vinicole Made in Italy, che lo vedrà impegnato fino alla prossima vendemmia. Ad accompagnarlo Ludovica Casellati, founder di Luxury Bike Hotels.

Il progetto, presentato ieri alla Triennale di Milano, si chiama ‘Sulle strade dei vini – Eccellenze d’Italia’ e vedrà il conduttore asso del bike trial percorrere la penisola in due momenti, a luglio e a settembre, alla scoperta del patrimonio enogastronomico delle diverse regioni, punto focale della cultura vitivinicola italiana. Ogni regione rappresenterà una tappa del viaggio, associata a un vino di particolare interesse.

Le aree selezionate sono tutte caratterizzate da un prodotto di elevato prestigio e qualità, contrassegnato dalla denominazione di origine controllata. Contestualmente la visita delle bellezze del territorio locale. Il tutto all’insegna della sostenibilità e del rispetto ambientale: non a caso il mezzo di trasporto scelto è proprio la bicicletta.

Si parte con le colline dell’Oltrepò Pavese, in Lombardia, per poi fare tappa in Piemonte, nelle Langhe. Si prosegue con le Cinque Terre, in Liguria, e poi in Veneto, Trentino e Friuli. La seconda parte del tour si svolge in Centro e Sud Italia, dalla Toscana alla Sicilia, passando per Umbria, Abruzzo, Basilicata e Puglia. Testimonial d’eccezione sarà Riccardo Cotarella, imprenditore ed enologo italiano, presidente Assoenologi.

Ad accompagnare Brumotti nel viaggio enologi, sommelier, proprietari di prestigiose cantine che forniranno spiegazioni, curiosità e approfondimenti sul tema. Il tutto senza rinunciare alla consueta razione di evoluzioni in freestyle, immagini, testimonianze e racconti di esperienze vissute da chi il mondo del vino lo vive da sempre.

L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo, da sempre attenta al mondo agricolo e agroalimentare sia mettendo a disposizione le risorse necessarie per sostenerne la crescita sia attraverso la recente costituzione della Direzione Agribusiness, che punta a cogliere le enormi potenzialità di uno dei settori produttivi più importanti del Paese. Con riferimento in particolare al comparto del vino, molteplici sono le iniziative della banca per rafforzarne l’accesso al credito anche attraverso il pegno rotativo e tutto quanto sia di sostegno alle esigenze delle aziende del settore.

Partner dell’iniziativa, Luxury Bike Hotels, di cui Ludovica Casellati è founder, la collezione di relais, wine resort e strutture ricettive d’alta gamma in Italia, che offrono servizi su misura a chi ama esplorare i territori in bicicletta. Il team di ‘Sulle Strade dei Vini’ sarà infatti ospite di alcuni wine resorts di Luxury Bike Hotels: dimore storiche, poderi, tenute e castelli che affondano le loro radici nella cultura del vino e che, accanto a cantine ed etichette storiche e rinomate dei territori dove sorgono, hanno affiancato una attività ricettiva di grande fascino. Tra i Luxury Bike Hotels che ospiteranno il tour, ci sono il Castello di Buttrio, in Friuli Venezia Giulia, Tenuta Artimino Hotel, in Toscana, Altarocca Wine Resort, in Umbria, Du Lac e Du Park Grand Resort e il Hoody Active & Happiness Hotel sul Lago di Garda.