La nazionale italiana di inseguimento a squadre schianta la Danimarca con un super Filippo Ganna che recupera 8 decimi nei giri finali, dopo una gara largamente condotta in testa dal nostro quartetto. Bravi tutti, Francesco Lamon, Simone Consonni e Jonathan Milan, per una medaglia d’oro meritatissima con ulteriore nuovo record del mondo, dopo quello già fatto segnare dagli azzurri in semifinale. Nel palmares azzurro del ciclismo a Tokyo 2020 l’oro dell’inseguimento a squadre maschile segue il bronzo di Elisa Longo Borghini nella prova in linea femminile su strada.

Nella foto Filippo Ganna e Simone Consonni festeggiano l’oro a Tokyo 2020 vinto insieme a Jonathan Milan e Francesco Lamon nell’inseguimento a squadre (Getty Images)