Mobilitars, il simposio formativo sull’arte della gestione della mobilità urbana nel terzo millennio, si prepara già alla seconda edizione che si terrà da venerdì 27 a domenica 29 maggio 2022 nella città di Reggio Emilia

Entusiasta l’Assessora alle Politiche per la sostenibilità Carlotta Bonvicini: “Ospitare Mobilitars è per Reggio Emilia, oltre che un onore, una grande opportunità per parlare di temi cruciali in questa epoca e sfidanti, e candidare la città a un percorso sperimentale sulla mobilità del futuro”. ‘Città senz’auto’ non è una dichiarazione di guerra alla mobilità veicolare: significa piuttosto declinare un nuovo paradigma e darsi come obiettivo la creazione di una città sempre più sostenibile e a misura di persone, in cui il modo di muoversi sia una scelta consapevole fra tante possibilità sostenibili”.

L’appuntamento per la prossima primavera arriva dopo una prima edizione del 2021 svoltasi completamente online a causa delle restrizioni sanitarie.

È stata la voglia di tornare a incontrarsi a spingere gli organizzatori del simposio, l’azienda Bikenomist Srl, a puntare su un appuntamento in presenza in cui gli addetti ai lavori possano confrontarsi tra loro, incontrare le aziende e coinvolgere la cittadinanza verso processi di transizione ambientale.

Una sfida, quella della gestione della mobilità urbana nel terzo millennio, che dovrà bilanciarsi tra il bisogno di efficienza da un lato e l’offrire risposte alla crisi ambientale e climatica che stiamo vivendo.

Il programma, ancora in definizione, sarà delineato da un Comitato Tecnico Scientifico che coinvolgerà persone di spicco del mondo accademico. 

Nel mese di dicembre sarà realizzata una call for proposals per accogliere suggerimenti da parte del pubblico, accademici, tecnici, amministratori e start up sulla gestione di specifici temi della mobilità urbana.

(Foto: Courtesy MobilitARS)