Firmato nei giorni scorsi a Mattinata (Foggia), presso il Giardino di Monsignore, un protocollo d’intesa che legherà per i prossimi anni 26 comuni pugliesi e la Federazione ciclistica italiana.

La firma del protocollo, denominato “Pedalare per viaggiare”, ha inaugurato la quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross disputatosi sabato 27 e domenica 28 novembre proprio a Mattinata.

Obiettivo del progetto è promuovere la realizzazione di manifestazioni sportive a livello nazionale e internazionale come elementi coinvolgenti e trainanti di un turismo ciclistico legato alle manifestazioni sportive delle federazioni coinvolte e in linea con le politiche strategiche del turismo della Regione Puglia.

La nostra regione – ha detto Tommaso Depalma, sindaco di Giovinazzo, referente presso il direttivo dell’Anci Puglia per la mobilità sostenibile e i corretti stili di vita –  da tempo promuove politiche di sviluppo che considerano lo sport non solo uno strumento necessario a migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, ma anche un elemento fondamentale per promuovere il territorio e creare occasioni di sviluppo. Tutti i comuni coinvolti credono nella mobilità sostenibile e nel turismo lento, capace di differenziare e destagionalizzare l’offerta e di accelerare i processi di ripartenza post pandemia”.

Il ruolo della Fci si articolerà in diverse direttrici: sostegno ai comuni per la mappatura degli itinerari ciclabili da tabellare e mettere in rete attraverso le proprie società sportive sul territorio; favorire l’organizzazione di eventi sportivi in grado di promuovere i comuni coinvolti nel protocollo; creazione della figura di guida turistica in bicicletta.

A riguardo Tommaso Depalma ha così proseguito : “Chiederemo alla regione l’istituzione di un albo e che venga stabilito anche il percorso formativo per potervi accedere. In questo modo daremo anche un’opportunità concreta di lavoro a tanti giovani”.

“La riscoperta della bicicletta come mezzo di trasporto economico, conveniente e ideale per il turismo non può lasciarci indifferenti” – ha commentato invece il presidente Fci Claudio Dagnoni. “La nuova governance federale è attenta alle istanze del territorio. Il Consiglio federale che abbiamo realizzato a Gallipoli ci ha permesso di toccare con mano l’entusiasmo che anima questa regione. I vari incontri che ho avuto, anche con i rappresentanti politici, mi hanno convinto che la Puglia ha tutti gli ingredienti per riuscire nei prossimi mesi a disegnare un futuro economico nel quale lo sport e la bicicletta in particolare giocheranno un ruolo primario”.

Alla firma del protocollo presenti i rappresentanti di tutti i 26 comuni, il vicepresidente vicario della Fci Carmine Acquasanta, il direttore generale di Asset Puglia Elio Sannicando e, da remoto, il vicepresidente della regione Puglia, Raffaele Piemontese.

Elenco dei Comuni firmatari del protocollo

Mattinata, Vieste, Monte S. Angelo, Andria, Bitonto, Giovinazzo, Bari, Locorotondo, Mola Di Bari, Noci, Monopoli, Castellana Grotte, Alberobello, Putignano, Polignano A Mare, Turi, Rutigliano, Conversano, Fasano, Ceglie Messapica, Ginosa, Laterza, Castellaneta, Lecce, Gallipoli, Monteroni di Lecce.

In foto i sindaci e le autorità dopo la stipula del protocollo “Pedalare per viaggiare” (ph: courtesy Federciclismo)