Spagna, Germania e Francia e ovviamente anche Italia e Regno Unito e poi Svizzera, Austria, Norvegia e molto altro ancora nel CicloAtlante d’Europa pubblicato dal Touring Club Italiano. Per molti si tratta della guida più completa sul cicloturismo nel Vecchio Continente che sia mai stata pubblicata. Contiene mappe, dettagli tecnici del percorso e anche informazioni turistiche sui punti di interesse (o anche i servizi) che si trovano lungo il tragitto. Tutto quello che serve per iniziare a pensare, sognare e progettare un viaggio in Europa, insomma.

La guida racconta 350 itinerari selezionati tra i più interessanti di tutto il continente in base alle raccomandazioni degli utenti di Strava, l’app più usata al mondo per il ciclismo che raduna una community di centinaia di migliaia di appassionati, in Europa come nel resto del pianeta.

cicloatlante_europa_touring_club

L’autore è Claude Droussent, ex direttore del quotidiano L’Equipe, cofondatore dell’Etape Du Tour, viaggiatore appassionato, cicloturista affamato di novità e di conoscenza: uno che conosce bene il mondo del ciclismo professionistico ma che ama pedalare in solitaria in lungo e in largo per tutta Europa.

Ci sono indicazioni di viaggio in tutti gli Stati più grandi, ma anche in regioni meno note dal punto di vista cicloturistico, come per esempio l’Est Europa e l’area dei Balcani e dei Carpazi. Ogni itinerario è racconta con dovizia e sono riportati, oltre ai punti di interesse turistico, anche servizi come hotel, ristoranti, negozi di biciclette e centri di assistenza.

E poi, dettaglio non da poco, ci sono le tracce, ciò di cui tutti i cicloturisti hanno più fame che mai: chi acquista la guida (in vendita online sul sito del Touring Club a 24,90 euro) ha accesso alla traccia Gpx di Strava. Tra i 350 itinerari descritti c’è ampio spazio per l’Italia: ben 52 percorsi si snodano nel nostro Paese, al cospetto delle cime delle Dolomiti, oppure sulle celeberrime Strade Bianche della Toscana. E poi Liguria, Lombardia, Piemonte e molto altro.