Dal 13 aprile e fino al 13 maggio, sul portale dell’Agenzia delle Entrate, sarà possibile fare richiesta di rimborso per il nuovo ‘bonus mobilità’, detto anche ‘bonus bici’ visto che fino a qui si è applicato soprattutto per l’acquisto di mezzi a due ruote, varato recentemente dal governo.

Il nuovo bonus in realtà non è una nuova misura ma si riferisce agli acquisti fatti dal primo agosto 2020 al 31 dicembre dello stesso anno. Chi ha comprato una bici, una e-bike o un monopattino elettrico (ma anche un abbonamento al trasporto pubblico o ad altri servizi di mobilità), potrà richiedere un credito d’imposta, nella misura massima di 750 euro.

Nulla a che vedere, dunque, col bonus bici che copriva fino al 60% delle spese di acquisto di bici o e-bike e che era stato utilizzato da 663.710 cittadini italiani (per un valore complessivo messo sul tavolo dal governo di 31,5 milioni di euro).

Per accedere alla nuova misura si dovrà compilare una istanza online sul portale dell’Agenzia delle entrate, indicando l’importo della spesa avvenuta nel periodo specificato. A quel punto, sulla base delle richieste pervenute, sarà decretato il valore del credito d’imposta personale, fino a un massimo di 750 euro. Sarà la stessa Agenzia a dare poi le direttive per recuperare l’importo.

(Foto: Shutterstock)