L’Alta Badia è senza dubbio un territorio che è stato tra i primi e in tempi decisamente non sospetti a decidere di scommettere e investire sul ciclismo e sulla mobilità come leva turistica e ambientale. Una scommessa fin qui vinta che viene rinnovata di anno in anno, anche per il 2022, con la conferma dei grandi eventi che rendono la valle ladina una destinazione tra le più bike friendly d’Italia.

A cominciare dai tre bike day in programma tra giugno e settembre: il primo appuntamento è fissato per sabato 11 giugno con il Sellaronda Bike Day, replicato poi il 17 settembre: dalle 8.30 e fino alle 15 i passi dolomitici che si trovano attorno al Massiccio del Sella saranno completamente car free e quindi riservati alle bici.

Il Dolomites Bike Day invece andrà in scena il 25 giugno, con la chiusura al traffico dei passi Campolongo, Falzarego e Valparola, dalle 8.30 alle 14. Per partecipare a questi eventi non è necessario iscriversi: basta salire in sella e pedalare, senza fretta, gustando tutta la bellezza del territorio e la sua celebre ospitalità (per info: sellarondabikeday.com e dolomitesbikeday.it).

Parlando di grandi eventi estivi non si può non citare la Maratona Dles Dolomites, la regina delle granfondo italiane, che torna domenica 3 luglio, sperando di lasciarsi alle spalle la pandemia e tutte le sue restrizioni. Questa edizione, la numero 35 della storia della competizione, sarà dedicata ai fiori (ciuf in lingua ladina); sono attesi 8mila ciclisti che si sfideranno sui tre percorsi da 55, 106 e 138 km.

Per chi ama la mountain bike e l’off road, stanno per riaprire i Bike Beats Movimënt, percorsi country flow, trails scorrevoli, con paraboliche di contenimento e salti di diversa difficoltà, percorribili partendo dal Piz Sorega, dal Pralongiá e in zona La Fraina. Confermato anche per il 2022, sempre a proposito di ruote grasse, il servizio di e-bike sharing grazie al quale è possibile pedalare in tutta comodità e raggiungere i punti più panoramici della zona e i tre parchi all’interno dell’Area Movimënt a 2000 m.

Le stazioni dove ritirare o consegnare le bici sono ubicate presso le stazioni a monte degli impianti di risalita Col Alto, Piz La Ila e Piz Sorega, dove ci sono colonnine di ricarica: si possono così creare percorsi pensando di salire in vetta a piedi e poi scendere in bici, oppure di usare la bici per muoversi in vetta, ammirando le cime dolomitiche che si stagliano nei dintorni.

Confermato anche il programma dei bike tours di giugno e luglio, con le guide che accompagnano grandi e piccoli alla scoperta dell’Alta Badia e delle Dolomiti. Tutte le informazioni sugli eventi e sui servizi si trovano sul portale dedicato altabadia.org/bike.

Foto: Shutterstock