Torna dal 2 al 4 settembre la SpoletoNorcia in mountain bike, quest’anno sostenuta da uno dei principali ambasciatori dell’oro alimentare dell’Umbria, l’oleificio Pietro Coricelli, che porta i suoi oli sulle tavole degli italiani e dei buongustai da Spoleto in tutto il mondo.

Attira ogni anno migliaia di sportivi, amanti della bici e appassionati di cicloturismo quella che è forse la più grande manifestazione su due ruote del Centro Italia, giunta quest’anno alla nona edizione.

Partendo dal tracciato della Vecchia Ferrovia tra le due cittadine umbre, il percorso si snoda – ricorda un comunicato – nella Valnerina, una delle più rigogliose aree verdi dell’Umbria, con le sue montagne a fare da sfondo, solcate dal corso del fiume Nera, in un connubio di natura, arte e cultura con antiche abbazie, eremi e borghi.

La gara agonistica così come i percorsi cicloturistici si svolgono domenica 4 settembre, mentre il 2 e il 3 settembre sono dedicati a momenti di incontro e spettacolo tra i mondi del ciclismo, del cicloturismo, della cultura e del giornalismo sportivo e turistico con una serie di eventi tra talk show, interviste, laboratori per grandi e piccoli, visite guidate alla scoperta di Spoleto e dell’incantevole area circostante.

Come sempre la SpoletoNorcia è declinata in una competizione agonistica, la Sn Cup – da farsi in mountain bike – e in percorsi cicloturistici aperti a tutti e diversi per difficoltà, che quest’anno saranno quattro invece dei consueti tre, percorribili anche pedalando con fat bike, tandem da montagna e anche in e-mtb. In particolare:

SpoletoNorcia
SpoletoNorcia
  • La Sn Cup prevede un percorso circolare di 65 chilometri con un dislivello di 1.750 metri, con un’alternanza di discese e pendenze anche impegnative, come i 2,5 chilometri con pendenza 9,1% della salita “dei castagni” per raggiungere il Colle Cesa Lunga. Per questo percorso è richiesto il certificato medico sportivo agonistico specifico per il ciclismo in corso di validità.
  • Il Percorso Classic (45 km/+1200 m di dislivello), che ripercorre il percorso classico della SpoletoNorcia in MTB, un magico viaggio sulla Vecchia Ferrovia nel suo tratto più spettacolare tra Spoleto, Sant’Anatolia di Narco e Scheggino, patria del tartufo.
  • Nuovo è Classic+ di 65 chilometri e 1750 metri di dislivello che consente ai partecipanti di cimentarsi sull’esatto percorso della SN CUP ma senza classifica, dove conta soltanto la propria vittoria personale. Anche per questo percorso è richiesto il certificato medico sportivo agonistico specifico per il ciclismo.
  • Hard (85 km /+2200 m di dislivello), riservato a chi è ben allenato e ama la fatica (si richiede il certificato medico sportivo agonistico specifico per il ciclismo). Il percorso copre l’intero tratto della Vecchia ferrovia SpoletoNorcia: tracciato classico fino a Piedipaterno per poi dividersi tra le verdi montagne della Valnerina, fra sterrati, single track e strade a traffico zero che porteranno per la prima volta fino a Cerreto di Spoleto e da qui nello spettacolare tratto lungo il fiume fino a Vallo di Nera, per scoprire la bellezza di Castel San Felice, Sant’Anatolia di Narco e Scheggino.
  • Infine il Percorso Family (10 km/+300 m di dislivello), adatto a tutti e in particolare alle famiglie con bambini, si snoda sulla Vecchia Ferrovia fino alla Stazione di Caprareccia: una pedalata semplice e lenta che permette di ammirare dall’alto la Valle.
  • Spoletana fino ad Assisi, e i cui proventi vengono devoluti interamente a un progetto benefico, Il sorriso di Teo, che aiuta piccoli malati e le loro famiglie nella prevenzione in campo cardiologico.

Le iscrizioni sono aperte fino al 3 settembre, ricorda la nota, salvo il raggiungimento di 1500 iscritti, una soglia quantificata perché l’evento abbia un impatto sostenibile sul territorio. Sono previsti vari step di agevolazioni per chi di iscrive online fino al 28 agosto al portale dedicato alle iscrizioni: entro il 31 luglio, termine ultimo per ottenere il pacco gara con pettorale personalizzato e maglia tecnica la quota di iscrizione è di € 50; entro il 17 agosto si paga una quota di iscrizione di € 60; entro il 3 settembre la quota di iscrizione sale a € 70 mentre per il percorso Family la quota è sempre di € 10 a persona. Agevolazioni per i gruppi numerosi.

La quota include: partecipazione alla gara, assicurazione Fci, assistenza sanitaria, ristori lungo il percorso e ristoro finale (quest’anno presso i principali punti di ristoro e per il gran finale sono previsti anche gruppi musicali diversi).

È prevista la possibilità di noleggiare una Mtb in loco presso lo Spoleto Norcia Rental Bike (meglio farlo al momento dell’iscrizione) e di prenotare il proprio soggiorno scegliendo tra hotel, case vacanza, B/B, campeggi, ostelli su Spoleto Norcia Accomodation.

01_SpoletoNorcia_Vecchia_Ferrovia_Ponte_di_Cortaccione_@FabrizioBelia
SpoletoNorcia: Vecchia Ferrovia Ponte di Cortaccione (Foto: Fabrizio Belia)

L’inaugurazione ufficiale della SpoletoNorcia in mtb è prevista venerdì 2 settembre alle ore 16 alla presenza delle autorità. Ricco il programma delle attività collaterali il 2 e 3 settembre: per i più piccoli c’è l’Area Kids Village, in piazza Garibaldi a Spoleto, con i “Percorsi botanici”, come il laboratorio Conoscere le piante giocando, Alla scoperta dei tesori della natura-Pedalata botanica per grandi e bambini sul tracciato Vecchia Ferrovia, la SpoletoNorciaKids nel centro della città, il giocociclismo con i maestri FCI dell’MTB Club Spoleto che prevede gimcana e Pump Track. Non mancheranno sfilate del Vespa Club e di auto d’epoca sul percorso SpoletoNorcia. E ogni sera aperibike in piazza.

Per i talk, venerdì 2 settembre si svolge La natura fa bene all’anima a cura di Ludovica Casellati, ideatrice dei Luxury Bike Hotels, degli Urban Awards e dell’Oscar Italiano del Cicloturismo (vinto nella prima edizione del 2015 proprio dalla SpoletoNorcia). Partecipano M. Carmela Colaiacovo, presidente Confindustria Alberghi, Massimiliano Ossini, conduttore televisivo Rai 2, Carlo Dalla Costa, attore ideatore del Teatro a domicilio, Sebastiano Venneri di Legambiente, Mariarita Grieco, vicedirettore Tg2 e molti altri. Nella serata di venerdì 2 anche lo spettacolo teatrale Pedala! Pedala! Pedala! La storia di Alfonsina Strada a cura dell’Associazione Teude.

Sabato 3 settembre sempre Ludovica Casellati condurrà Una storia di sport e di vita, una chiacchierata con Marino Bartoletti, direttore editoriale di BIKE, Tonina Pantani, mamma dell’indimenticato Pirata, il campione Filippo Pozzato e con l’intervento del ministro del Turismo Massimo Garavaglia.

La SpoletoNorcia non si esaurisce con le date di settembre, ricorda in conclusione la nota, ma è un progetto che abbraccia l’intero anno proponendo percorsi di cicloturismo permanente, non solo ciclovie ma servizi di qualità per il cicloturista – incluso noleggio bici e cicloguide – riuniti sotto il marchio SN365 Bike District, per andare alla scoperta dell’Umbria più nascosta.