Il cicloturismo in Italia può crescere ancora. Se, con oltre 33 milioni di presenze nel nostro Paese, l’impatto economico delle vacanze a pedali supera i 4 miliardi di euro nel 2022, i tour operator specializzati concordano su ulteriori prospettive di crescita per il 2023: il 90% prevede infatti un incremento del proprio giro di affari.

I dati Isnart presentati alla scorsa edizione della Fiera del cicloturismo a Bologna attendono, dunque, di essere aggiornati; quello, però, che, per certo, si può già dire – e che in un comunicato viene sottolineato anche dagli organizzatori -, è che, per cogliere nuove opportunità di crescita, occorre una maggiore diffusione di professionalità tra tutti gli operatori.

Per rispondere a questa esigenza torna – nell’ambito della Fiera che è in programma da venerdì 5 a domenica 7 aprile a Bologna nello spazio DumBO – il Forum del Cicloturismo, che si terrà durante la prima giornata, venerdì 5 aprile, con un programma che include:

– una giornata di formazione dedicata agli hotel che vogliono aumentare la propria attrattività nei confronti di chi pedala, a guide e aspiranti guide cicloturistiche, a coloro che vogliono avviare un noleggio di biciclette e a chi vuole creare pacchetti turistici a pedali;

– la presentazione del 4° rapporto Isnart sul cicloturismo;

– un panel per la condivisione di best practice in cui realtà nazionali e internazionali presenti alla Fiera del Cicloturismo presenteranno i casi che maggiormente hanno determinato il successo delle destinazioni nei confronti dei turisti in bicicletta.

Durante tutta la giornata i partecipanti avranno inoltre la possibilità, fanno sapere gli organizzatori, di incontrare gli espositori e buyer internazionali per sviluppare relazioni e creare opportunità economiche.

Per info: Fieradelcicloturismo.it.

Foto: Courtesy Fieradelcicloturismo.it

lascia un commento